Celti: Morrigan

Chiamata anche “Grande Regina”, è una delle tre dee della guerra. Infestava i campi di battaglia e annunciava il massacro.
Le tre sorelle erano Badb, ovvero “Cornacchia”, Macha e Nemain e rappresentavano anche tre aspetti della vita: la Giovane, la Madre e la Vecchia.

Badb – Dea maggiore della battaglia e della guerra; spesso prende forma di un corvo o una cornacchia e sua è la caratteristica della trasformazione; combatte in battaglia e influenza il suo andamento con le sue magie di confusione, il campo di battaglia è chiamato “La terra di Badb”. Con Macha e Nemain forma la triade chiamata Morrigan. Simbolo di morte e rinascita.

Macha – Dea della guerra, trasporta le anime dei morti. Dea Madre dei giochi, dell’atletica, delle feste e della fertilità. Regina guerriera che costrinse i figli dei suoi nemici a costruire la vecchia capitale di Uster, Emain Macha. Macha vuol dire “potente”, in lei troviamo la facoltà femminile di generare e la sintesi della forza e della velocità.

Nemain – “frenesia” e “delirio” sono i significati del suo nome. Ha come compito quello di lanciare tremende urla e provocare il panico tra le schiere nemiche. A volte si trasforma in gufo e sorvola i campi di battaglia, provocando il desiderio di gettarsi nella mischia cercando così la morte in battaglia.

I commenti sono chiusi.