[FAQ] Il posto delle Fate

Domanda:
E’ vero che il boschetto delle fate è un cerchio di noccioli con un grande noce che funge da guardiano? Ho incontrato un tale posto, in uno straordinario giardino di rose ad Artegna, in provincia di Udine. Il giardino è stato creato da una signora meravigliosa che ha raccolto più di 1.500 specie di rose antiche. Quando, alcuni anni fa ha comperato una proprietà confinante, tutta selvaggia ed incolta, con suo grande stupore, dopo averlo pulito e disboscato, si è accorta di questi nove noccioli naturali, tutti in cerchio e del grande noce ad un lato. Ha così chiamato quel posto, parte del suo stupendo giardino, “il posto delle fate”.
I visitatori possono scrivere quindi i loro desideri in rotolini di carta che poi legano ai noccioli, nella speranza che le fate li esaudiscano.
Giorgio
Risposta:
Sono convinta che qualunque manifestazione naturale che tende a formare un circolo sia legata alle Fate.
Così come i circoli di funghi, anche gli alberi, se formano un perfetto circolo naturale, possono essere un luogo d’indiscutibile valore magico, dunque quel luogo può essere scelto dalle Creature Fatate come dimora.
I Noccioli, poi, sono simbolo di saggezza ed un imponente Noce è perfetto come guardiano del cerchio, quindi direi che quello è un luogo ideale per le creature del Piccolo Popolo.
Sono luoghi ormai difficili da trovare e sono lieta di sapere che questo boschetto è stato trovato da qualcuno che ne ha avuto pieno rispetto come la signora di cui parli.

libri

I commenti sono chiusi.